Usare la rete per comunicare

Non se ne parla molto spesso, ma sicuramente è una sensazione diffusa tra le persone che utilizzano la rete per lavorare; il cliente spesso non sa cosa compra. Gli imprenditori hanno molte più informazioni relative alla lavorazione dei prodotti, all’esperienza che si nasconde dietro un prodotto e quindi difficilmente possiamo accettare che i nostri articoli debbano subire della concorrenza dall’estero che è avvantaggiato sia dal punto di vista legislativo (a causa per esempio delle differenti leggi sul lavoro), oppure a causa di materie prime di dubbia provenienza. La domanda quindi sorge spontanea come possiamo usare la rete per riuscire a risolvere questo problema informativo?

La rete in questo caso può sembrare uno svantaggio a causa della visibilità che viene data alla concorrenza scorretta con tutte le informazioni che vengono nascoste che giustificano la differenza di prezzo. La concorrenza ha quindi visibilità e tentare di sconfiggerla sul prezzo è una guerra persa in partenza (anche a causa di noti fenomeni di “dumping” col quale nazioni estere cercano di entrare in mercati esteri), quello che possiamo fare è educare i clienti usando la rete e la stessa visibilità che possiede la concorrenza sleale.

informare educare leggere

Comunicare il valore aggiunto

Il cliente ormai è assuefatto alle informazioni, è disposto a perdere tempo per leggere recensioni e valuta diverse opzioni prima di procedere all’acquisto. Nominando i nostri valori aggiunti, mettendoli in evidenza e facendo capire come mai il nostro prodotto ha un prezzo più alto di quello della concorrenza possiamo facilmente convincere che il nostro prodotto è migliore di quello della concorrenza e quindi possiamo spingerlo ad acquistare il nostro. Una regola generale governa questa operazione di marketing: dobbiamo giustificare il prezzo più e lo possiamo fare solo con un valore aggiunto.

Quindi iniziamo a nominare i valori aggiunti e mostriamoli alla clientela usando tutti i mezzi consentiti: i social e il sito aziendale. Ai miei clienti consiglio prima di tutto di elencare questi valori, per poi capire come metterli in evidenza al meglio possibile.